Archivi della categoria: Altro

A Delebio una serata con monsignor Angelo Riva.

Laudato si’: il futuro della casa comune

Prendete le fotografie di papa Francesco e di Greta Thumberg, mettetele una accanto all’altra su una locandina, proponetele a dei ragazzi di scuola secondaria di primo grado e aspettate il loro commento. Subito riconoscono Greta: “è quella che parla del clima”, affermano i più, dimostrando di conoscere la giovane attivista e la sua battaglia in difesa dell’ambiente. È quella che non va a scuola e … Continua a leggere Laudato si’: il futuro della casa comune »

Formazione clero

La paternità del prete, uno sguardo spirituale e psicologico

Il terzo appuntamento di aggiornamento del clero ha riunito in Seminario i sacerdoti con il vescovo Oscar martedì 28 gennaio. Relatore don Vittorio Conti, sacerdote e psicologo della diocesi di Milano, che ha affrontato il tema della paternità del prete dal punto di vista spirituale e psicologico (i precedenti interventi – di padre Marco Rupnik e di Mauro Magatti – lo avevano fatto dal punto … Continua a leggere La paternità del prete, uno sguardo spirituale e psicologico »

Teresio Olivelli

La memoria è l’orizzonte della speranza

“Ricordare Teresio Olivelli, a 75 anni dalla morte per le percosse subite nel campo di sterminio nazista di Hersbruck, richiama il servizio imprescindibile della memoria, che va custodita non solo per non commettere di nuovo gli stessi errori o perché non vengano riproposti gli schemi illusori del passato, ma anche perché essa, frutto dell’esperienza, costituisca la radice e suggerisca la traccia per le presenti e … Continua a leggere La memoria è l’orizzonte della speranza »

"Giovani e adulti, incontriamoci"

Radici forti per stare bene

Da “Il Settimanale” #01 – del 16 gennaio 2020 Prima di una serie di serate promosse dalla parrocchia di San Fedele, a Como, aventi come filo conduttore il tema: “Giovani e adulti, incontriamoci” Può capitare che una sera si esca di casa per ascoltare una conferenza non capendo bene di cosa precisamente si parlerà! È capitato venerdì 10 presso la chiesa di San Fedele, dove … Continua a leggere Radici forti per stare bene »

Riflessioni dopo le serate al Centro Cardinal Ferrari

Incontri sul fine vita: diritto di vivere, dovere di morire?

Il tema non era certo dei più semplici : sul crinale della vita, fra diritto di vivere e dovere di morire. Eppure il Centro Cardinal Ferrari ha fatto registrare un gran numero di presenze per i due incontri di “Pensieri al Centro”. Cronaca e riflessioni sulle due serate negli articoli in allegato, tratti da Il Settimanale della Diocesi di Como di giovedì 12 dicembre a … Continua a leggere Incontri sul fine vita: diritto di vivere, dovere di morire? »

Lo scorso 3 settembre a Como il Seminario Vescovile ha accolto oltre 160 sacerdoti provenienti da tutta la diocesi per l’Assemblea generale del Clero. Un’intensa giornata di lavoro con la relazione, al mattino, del gesuita padre Marko Rupnik, e, nel pomeriggio, con la comunicazione delle linee comuni per il nuovo anno pastorale (“non linee pastorali – ha specifica il Vescovo Oscar – perché abbiamo il Sinodo in corso, quindi attendiamo le indicazioni che da lì’ arriveranno”) e la presentazione di progetti e iniziative diocesane (come l’Agenda pastorale, con tutte le proposte formative e i cammini annuali, e il Vademecum per la comunità pastorali – i testi sono disponibili presso il Coordinamento pastorale). Padre Rupnik ha dedicato la sua relazione al tema del rapporto filiale con Dio Padre. Un intervento molto ricco, fondato sul Vangelo (in particolare Giovanni), sui Padri e sui Dottori della Chiesa, soprattutto Ignazio, Basilio il Grande e Giovani Crisostomo i più citati.

Vedi il video con l’intervento di Padre Rupnik.

“Dove solo l’anima arriva” è il titolo del libro di Monica Mondo che raccoglie alcune delle interviste a missionari impegnati in realtà tanto difficili quanto indimenticabili

Storie di missionari che riaccendono la passione per il Vangelo

“Si viaggia dal Madagascar di padre Pedro al Giappone di padre Tosolini, dalle favelas di Buenos Aires dove Papa Francesco era di casa al cuore piagato dell’Africa profonda, dove la violenza insensata contro i più piccoli non rimane l’ultima parola, perché donne come suor Rosemary sono capaci di accendere la speranza laddove l’inferno sembrerebbe aver trovato casa”. Lo scrive Paolo Ruffini, prefetto del Dicastero per … Continua a leggere Storie di missionari che riaccendono la passione per il Vangelo »

La “storia bella” della vita di suor Laura

(Da Il Settimanale della Diocesi di Como) «Nella vita fare qualcosa di bello per gli altri». Queste le parole che hanno guidato suor Maria Laura Mainetti, Figlia della Croce, fin dalla sua adolescenza, nella sua vita a servizio degli altri. Parole che hanno accompagnato e fatto da sfondo all’esperienza vissuta a Chiavenna nei mesi di giugno e inizio luglio, accompagnando i gruppi del Grest che … Continua a leggere La “storia bella” della vita di suor Laura »

(Da Il Settimanale della Diocesi di Como) «Nella vita fare qualcosa di bello per gli altri». Queste le parole che hanno guidato suor Maria Laura Mainetti, Figlia della Croce, fin dalla sua adolescenza, nella sua vita a servizio degli altri. Parole che hanno accompagnato e fatto da sfondo all’esperienza vissuta a Chiavenna nei mesi di giugno e inizio luglio, accompagnando i gruppi del Grest che hanno deciso di venire in città per conoscere la “Bella Storia” di una persona che agli occhi di molti può essere definita santa.

Il pacchetto “Gita in Valchiavenna”, proposto agli oratori delle diocesi lombarde, ha attirato numerosi gruppi, all’incirca una ventina, provenienti non solo dalla Diocesi di Como, ma anche da quelle limitrofe, per un totale di oltre 1000 tra bambini, ragazzi ed accompagnatori. Una proposta vincente e un’occasione speciale, che ha permesso in primo luogo di avvicinare alla figura di suor Maria Laura, conoscendone gli aspetti più umili, che spesso rischiano di restare in secondo piano rispetto alla vicenda del suo martirio; in un secondo tempo invece, ha permesso ai giovani che hanno guidato i gruppi di esserne testimoni, mettendo in pratica quello che lei desiderava per ogni giovane, ossia che ciascuno facesse qualcosa di bello nella propria vita e lo facesse per gli altri.

Alcune immagini dei ragazzi alla scoperta dei luoghi significativi legati alla figura di suor Maria Laura Mainetti

«Accompagnare ragazzi e animatori – dicono i giovani che hanno vissuto questa esperienza – è stato per noi un dono, perché ci ha permesso di approfondire la storia di questa piccola grande donna e di raccontarla a chi da lontano ha scelto di venire proprio a Chiavenna». Sapere che la sua storia «non rimane chiusa tra le montagne della nostra valle ci riempie di gioia, perché un tesoro come questo non può essere custodito gelosamente, anzi andrebbe condiviso generosamente, così che la vita di chi ascolta, possa essere trasformata dall’amore che ne emerge». Ogni giorno «ci siamo portati a casa gli occhi stupiti di bambini e ragazzi, che silenziosamente, ci hanno dedicato attenzione e ascolto, mentre raccontavamo loro i dettagli di questa storia. Una storia che ha suscitato molte domande e desiderio di volere approfondire, capire, conoscere. Una storia che lascia tracce d’amore nel cuore di chi l’ascolta e che invita ad amare pienamente nella vita di tutti i giorni, concretizzando quell’amore che suor Maria Laura ha voluto insegnarci donando la sua vita».