Giornata mondiale del Migrante e del Rifugiato

Domenica 15 gennaio, alle ore 10.30, nella chiesa di Como-San Bartolomeo il padre Vescovo monsignor Oscar Cantoni presiederà la Santa Messa, che verrà animata da sei cori delle diverse comunità etniche. A seguire un pranzo in condivisione in oratorio e un pomeriggio insieme con balli, partite di calcio e giochi per i bambini.
«Questa giornata – spiega suor Mirela Jaku della Commissione Migrantes della Diocesi di Como – ci darà la possibilità di condividere la stessa fede e soprattutto di far sentire che “L’unione delle diversità fa l’unità”. Come dice Theodor Adorno: “L’amore è la capacità di avvertire il simile nel dissimile”.  Questi momenti ci servono per costruire la nostra vita personale, quella con gli altri e quella con Dio».
Nell’ambito delle iniziative per la Giornata, lunedì 16 gennaio, alle ore 20.45, presso il Cinema Astra di viale Giulio Cesare a Como, la Caritas Diocesana, in collaborazione con il Centro Missionario e la Pastorale dei Migranti, propongono il documentario “Wallah – Je te jure” di Marcello Merletto che racconta le storie dei migranti lungo la rotta dell’Africa occidentale. Alla proiezione seguirà un incontro-dibattito con il giornalista Giacomo Zandonini, assistente di produzione del film, ed esperto di migrazioni.