9 giugno 2018 - Brunate

Ingresso di don Marco Nogara

Ingresso in parrocchia di BRUNATE

di don Marco NOGARA – 9 giugno 2018

 

Pace e gioia a tutti voi!

Vorrei rivolgermi ai parrocchiani di Brunate, e nello stesso tempo, coinvolgere anche i fedeli di Civiglio, a cui, è vero, non ho ancora fatto visita, ma che intendo incontrare per una celebrazione liturgica non appena mi sarà possibile.

 

I tempi sono maturi per impostare una pastorale comune tra le vostre due parrocchie, vista la vicinanza e i diversi tentativi di collaborazione avvenuti già in tempi passati. 

Non c’è una classificazione, né’ una distinzione netta tra l’una e l’altra parrocchia, cioè una di “serie a” e una di “serie b”. Siamo un popolo di fratelli e sorelle, uniti in un solo corpo, che è la Chiesa di Gesù.

 

Essa è fondata sull’amore reciproco e sull’ unità, come ci ha comandato il nostro Signore Gesù.

Tra cristiani vige l’impegno di prendersi cura gli uni degli altri, nell’amore fraterno, pur accettando le originalità e le differenze di ciascuno. Questo a livello personale, ma anche a livello comunitario. 

 

Vi prego perciò di dare prova di maturità impegnandovi in una stima reciproca e in un comune impegno pastorale, valorizzando ciò che ciascuna delle due parrocchie possiede in strutture e soprattutto in persone, disponibili e aperte alla reciproca e solidale collaborazione.

 

In vista di questo coinvolgimento tra le due parrocchie, unite in una comunità pastorale, come già numerose altre in diocesi, ho chiesto a don Marco Nogara la sua disponibilità ad incominciare il cammino comune, aiutando e sostenendo quanti vorranno partecipare a questo “gioco di squadra”, che recherà certamente un comune beneficio e servirà alla edificazione comune.

 

Ringrazio don Marco per la sua piena disponibilità ad iniziare questa nuova impostazione pastorale. A lui saranno associati prossimamente due altri sacerdoti, i fratelli mons. Carlo e Lorenzo Calori, che, in uscita dalla parrocchia di S. Fedele in Como per raggiunti limiti di età, risiederanno qui, e certo non si sottrarranno a collaborare quando ce ne fosse bisogno, in stretta sintonia con don Marco.

 

Prima di concludere, vorrei poter sinceramente ringraziare don Gian Luigi Maloberti, che in questi mesi si è prodigato con molta generosità ed entusiasmo a servizio della parrocchia di Brunate, dichiarata vacante con la partenza di don Gustavo, a cui va pure il mio grato ricordo, con un vivo saluto e un ringraziamento.

 

Vorrei ancora ricordare che la vostra Comunità pastorale fa parte del vicariato di Como, considerato che le vostre parrocchie sono proiettate verso la città di Como, con la molteplicità di proposte pastorali che vi chiedo di tenere in debita considerazione. Conto pure sul vostro contributo nel corso della consultazione generale del nostro Sinodo diocesano, presentato a Como San Bartolomeo, lo scorso mercoledì 6, alla presenza dell’arcivescovo di Milano.

 

Vi accompagni la certezza che il Signore risorto cammina con noi e ci guida con la luce dello Spirito sulle vie di Dio, lungo i sentieri della storia.

Contate sulla mia preghiera per voi, mentre affido la nascente comunità pastorale alla premura di Maria, madre della Chiesa, nella festa del suo Cuore immacolato.

Vi accompagni la benedizione del Signore.

 

X vescovo Oscar