7 ottobre 2018 - Montano

Ingresso parroco di Montano

Cari fedeli di Montano,

 siete accorsi numerosi ad accogliere il vostro nuovo pastore, don Alberto Clerici, che dopo aver guidato per ben quindici anni la parrocchia di Cagno, viene ora inviato dalla Chiesa nella vostra Comunità parrocchiale.

 La vostra presenza non è solo un gesto di pura cortesia, tanto meno di semplice curiosità, ma è già un compromettervi con lui, don Alberto, garantendogli la vostra partecipazione per dare un volto rinnovato alla vostra comunità parrocchiale.

Voi siete qui per dire che ci sarete per partecipare insieme nella costruzione di una nuova storia di salvezza in questa terra, in questa comunità cristiana, nonostante le fatiche legate agli impegni familiari e professionali di ciascuno di voi.

Don Alberto è qui, ma non è solo. Non sarà lasciato solo, perché la comunità cristiana ha bisogno dell’apporto di tutti e di ciascuno.

Il ministero del prete prende valore se inserito dentro una vita quotidiana in cui i fedeli laici, di tutte le età e categorie sociali, sono partecipi con il loro apporto e con i loro doni.

 Giorno di festa è dunque oggi, giorno in cui il ringraziamento al Signore che vi dona un nuovo pastore è d’obbligo. E’ un segno di fiducia in voi, come famiglie soprattutto, a cui sta a cuore l’educazione cristiana dei propri figli. Un segno di speranza anche per i giovani di questa Comunità, che potranno trovare in don Alberto un fratello, un amico, un padre. E’ pure un atto di fiducia per le persone anziane, ammalate o sole, che potranno godere della presenza consolante di un pastore che si prende cura di loro e li aiuta a vivere nella fede la loro situazione, spesso difficile.

 La comunità parrocchiale di Montano, però, non è sola sul territorio, né può gestirsi autonomamente. Voi siete già civilmente un tutt’ uno con Lucino. Questa è una via da promuovere anche ecclesialmente, fino a giungere, in un futuro non lontano, a costituire un’unica comunità pastorale. E’ bene quindi che siano promosse fin da subito tutte quelle occasioni di attività comune che arricchiscono entrambe le comunità, generando uno scambio molto frequente, senza campanilismi, di altri tempi, ormai superati e improponibili oggi.

 Coraggio, quindi: avete un’occasione splendida per dare un volto rinnovato alla vostra Comunità.

Mentre ringrazio di cuore il parroco precedente, don Aldo Maesani, per il suo servizio pastorale, auguro al caro don Alberto di trasmettere a questa Comunità i doni più belli che egli ha ricevuto dal Signore e di infondere nuova linfa in questo campo, in cui lo Spirito Santo fa emergere le vie nuove da percorrere per una incisiva testimonianza cristiana.

 La Madonna del Rosario, nella cui festa oggi hai la fortuna di iniziare il ministero pastorale, conduca te e i tuoi nuovi parrocchiani a percorrere i sentieri dello Spirito. Doni sempre a te la gioia di annunciare il Vangelo e al tuo gregge di camminare fiducioso sulla via che tu additi loro.

 + Vescovo Oscar

 Montano, 7 ottobre 2018