29 marzo 2021

LUNEDÌ DELLA SETTIMANA SANTA

PAROLA DI DIO
Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 12,1-11)
Sei giorni prima della Pasqua, Gesù andò a Betania, dove si trovava Laz-
zaro, che egli aveva risuscitato dai morti. E qui fecero per lui una cena:
Marta serviva e Lazzaro era uno dei commensali. Maria allora prese tre-
cento grammi di profumo di puro nardo, assai prezioso, ne cosparse i
piedi di Gesù, poi li asciugò con i suoi capelli, e tutta la casa si riempì
dell’aroma di quel profumo. Allora Giuda Iscariota, uno dei suoi discepo-
li, che stava per tradirlo, disse: «Perché non si è venduto questo profumo
per trecento denari e non si sono dati ai poveri?». Disse questo non per-
ché gli importasse dei poveri, ma perché era un ladro e, siccome teneva
la cassa, prendeva quello che vi mettevano dentro.
Gesù allora disse: «Lasciala fare, perché ella lo conservi per il giorno della
mia sepoltura. I poveri infatti li avete sempre con voi, ma non sempre
avete me». Intanto una grande folla di Giudei venne a sapere che egli si
trovava là e accorse, non solo per Gesù, ma anche per vedere Lazzaro
che egli aveva risuscitato dai morti. I capi dei sacerdoti allora decisero di
uccidere anche Lazzaro, perché molti Giudei se ne andavano a causa di
lui e credevano in Gesù.

PREGHIERA
Signore, la tua Parola ci educhi alla gratuità evangelica.
Signore, il tuo esempio ci trasmetta il coraggio
di “sprecare” amore là dove viviamo:
famiglia, lavoro, scuola, vita quotidiana.
Signore, il tuo perdono per i nostri egoismi
non venga mai meno. Amen.
ENSIERO
Un indovinello: “Qual è quella cosa a cui più togli più diventa grande?”
La risposta: “Una buca nel terreno.”
Altro indovinello: “Qual è quella cosa che più si dona… più cresce?”
La risposta: “Un cuore missionario.”
C’è una grande differenza tra la buca ed il cuore…
La buca non deve fare niente per crescere, il cuore umano invece
per crescere si deve donare.
Altro indovinello: “Qual è quel recipiente che non si può riempire?”
Risposta: “Quello che è già pieno”.
Infatti, non lo si può più riempire se prima non lo si svuota…
Svuotamento e riempimento: due operazioni importanti per un
cuore cristiano-missionario. • Svuotamento da ciò che “ingombra” il cuore senza riempirlo • Riempimento di ciò che veramente conta per il cuore e lo rende felice.
Lo sappiamo bene, lo crediamo anche e lo vorremmo anche fare…
ma tra il dire ed il fare… c’è di mezzo non solo il mare ma l’intero
Oceano (Pacifico o meno).
Mons. Luciano Capelli
Vescovo di Gizo, nelle Isole Salomone. Anno 2010