11 febbraio 2020: il messaggio del Papa e gli appuntamenti in Diocesi

XXVIII Giornata Mondiale del Malato

“Mi rivolgo alle istituzioni sanitarie e ai Governi di tutti i Paesi del mondo, affinché, per considerare l’aspetto economico, non trascurino la giustizia sociale. Auspico che, coniugando i principi di solidarietà e sussidiarietà, si cooperi perché tutti abbiano accesso a cure adeguate per la salvaguardia e il recupero della salute.”

Questo l’appello di papa Francesco contenuto nel Messaggio per la XXVIII Giornata Mondiale del Malato, che si celebrerà l’11 febbraio 2020.

«Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro» (Mt 11, 28) sarà il tema della giornata.

Ecco il materiale per l’animazione preparato dall’Ufficio Nazionale per la pastorale della salute della CEI.

Martedì 11 febbraio si celebra la XXVIII Giornata Mondiale dell’Ammalato. Il tema scelto da papa Francesco per il suo messaggio è quanto contenuto nel versetto 28 del capitolo 11 del Vangelo di Matteo: “Venite a me voi tutti che siete stanchi e oppressi e io vi darò ristoro”. «Le parole di papa Francesco sono davvero molto belle – riflette don Ferruccio Citterio, delegato diocesano per la Pastorale della Salute e cappellano dell’Ospedale Civile di Sondrio –. Il pontefice mette in evidenza che prima dell’aggettivo “malato”, c’è un sostantivo ed è “persona”. La nostra attenzione, dunque, deve essere sempre focalizzata innanzitutto sulla “persona”. Un altro aspetto che merita attenzione è un “gioco” di parole: le “ferite” sono “feritoie”. Ovvero le ferite delle persone malate possono diventare punti privilegiati di osservazione e accesso all’umanità di ciascuno.
La sofferenza, insomma, può essere occasione di incontro, di relazione, di dialogo, di comprensione. Infine il papa si rivolge alle nostre comunità cristiane per risvegliare il senso della consolazione. Un atteggiamento che non vuole essere pietistico, ma è lo stare accanto alla persona malata secondo lo stile di Gesù… anche in questo modo la Chiesa diventa ospedale da campo».

Per invitare a riflettere sull’importanza della Giornata del Malato, sono previsti alcuni momenti di preghiera. All’Ospedale Sant’Anna di Como-San Fermo martedì 11 febbraio il Vescovo Oscar, alle ore 16.00, presiederà la Santa Messa. Presso l’Ospedale Valduce di Como, per tutto il giorno dell’11 febbraio, le suore e i volontari saranno vicine ai malati invitando alla preghiera e alla recita del Rosario. A Sondrio, presso l’Ospedale Civile, sabato 15 febbraio, la Santa Messa delle ore 16.00, avrà come intenzione particolare quella della Giornata del Malato.