30 marzo 2018 - Como

Processione del Venerdì Santo

Signore Gesù, crocifisso per amore, anche quest’anno, sei uscito da questo tempio per metterti alla ricerca appassionata di ogni uomo e di ogni donna, lungo le strade della nostra Città. In questo modo insegni anche a noi a diventare una “Chiesa in uscita”, comunità di discepoli missionari che prendono l’iniziativa, che si coinvolgono, che accompagnano, che fruttificano e festeggiano (EG 24).  Tu, o  Signore, vuoi raggiungere tutti, proprio tutti. E perciò ti sei fatto pellegrino per cercare ancora la pecora smarrita, suggerendo così ai tuoi discepoli un metodo di vita, perché tutti i battezzati devono sentirsi Chiesa in missione, che osano sfidare ogni ambiente e ogni occasione per incontrare chi vie ai margini, chi vive come se Dio non esistesse, chi ha rinunciato a vivere o a sperare.

Tu ti metti in cammino non per condannare il mondo, ma per creare occasioni nuove di incontro, per gettare ancore di salvataggio, perché tu vuoi che nessuno perisca e che tutti si sentano abbracciati dalla tua compassione. Tu infondi nei cuori di ciascuno la forza di rialzarsi. Tu ci insegni che se vogliamo essere come te, dobbiamo andare incontro all’uomo ferito, all’uomo deluso, all’uomo solo, all’uomo defraudato nella sua dignità e bellezza. Tu vuoi che anche noi impariamo a tendere la mano a tutti. Soprattutto i poveri, gli infermi, coloro che sono disprezzati e dimenticati, affinché prendano consapevolezza della loro dignità, perché ritornino alle sorgenti della gioia, perché ricuperino la forza che rigenera e non perdano mai la speranza.

Tu, o  Signore, ti sei fatto nostro compagno di viaggio, povero con i poveri, debole con i deboli, perché nessuno si senta escluso. Tu, santo tra i peccatori, ci ricuperi attraverso le nostre stesse povertà e ci copri tutti del mantello della tua misericordia. Ti prego,  Signore, per tuti coloro che sono a terra per tanti motivi: peccati personali, drammi familiari, perdita del lavoro, angoscia per il futuro.

Signore Gesù Cristo, possa ogni uomo e donna riscoprire i segni della tua tenerezza e riconoscere attraverso di te il volto misericordioso del Padre, che risplende nella croce che tu hai portato per amore e da cui trionfi glorioso.

Amen