Ripresa ed approfondimento della relazione di Padre Marko Rupnik all'assemblea dei preti del 3 settembre 2019

Scheda di riflessione per gli incontri vicariali del clero

Per gli incontri mensili di formazione del clero vicariale la proposta è di riprendere e discutere alcuni spunti e contenuti emersi dai tre incontri di aggiornamento tenuti da Marko Rupnik (2 settembre), Mauro Magatti (29 ottobre) e don Vittorio Conti (28 gennaio). Tre interventi che ruotano attorno al tema della «paternità» del sacerdote, affrontata sotto il profilo teologico/pastorale (Rupnik), culturale/sociale (Magatti) e psicologico/spirituale (Conti).

Per la ripresa della prima relazione (Rupnik) sono possibili due modalità.

1. Visione e discussione di alcuni stralci della relazione tenuta in seminario lo scorso 2 settembre (inviamo per questo il link al file-video visibile su YouTube: https://www.youtube.com/watch?v=OoajE5yFC70&t=105s). Ovviamente starà a ciascun vicariato scegliere quali parti della relazione visionare e discutere.

2. Lettura e discussione delle due schede di approfondimento pubblicate sul Settimanale n. 35 e n. 36 (delle quali inviamo il PDF). Le schede sono solo il tentativo di approfondire e rigorizzare alcuni spunti toccati dal relatore nella sua relazione (il primato della fede sulla religione; la centralità della dimensione cristologica/pneumatologica; l’avvio dell’attuazione del Concilio nel superamento del paradigma tridentino…), e, in particolare, di andare un po’ più a fondo al principio enunciato da Evangelii gaudium (e ripreso dal relatore) secondo cui «il tempo è superiore allo spazio», e occorre quindi «avviare processi piuttosto che occupare spazi». Come tali, le schede sono semplicemente un invito a riflettere e a confrontarsi fra i preti del vicariato, e possono quindi essere accostate con grande libertà e spirito critico. Non rappresentano ovviamente un punto di vista ufficiale, ma sono solo un invito a riflettere criticamente. Se avete di meglio a disposizione, per l’incontro vicariale, possono essere anche accantonate.