22 marzo 2021

LUNEDÌ QUINTA SETTIMANA DI QUARESIMA

PAROLA DI DIO
Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 8,1-11)
Gesù si chinò e si mise a scrivere col dito per terra. Tuttavia, poiché insi-
stevano nell’interrogarlo, si alzò e disse loro: «Chi di voi è senza peccato,
getti per primo la pietra contro di lei». E, chinatosi di nuovo, scriveva per
terra. Quelli, udito ciò, se ne andarono uno per uno, cominciando dai più
anziani.
Lo lasciarono solo, e la donna era là in mezzo. Allora Gesù si alzò e le
disse: «Donna, dove sono? Nessuno ti ha condannata?». Ed ella rispose:
«Nessuno, Signore». E Gesù disse: «Neanch’io ti condanno; va’ e d’ora in
poi non peccare più».

PREGHIERA
Gesù, non neghi la legge, non sovverti le regole e non dici
che l’errore o il male vanno accettati.
Il tuo metro di giudizio è guardare a sé stessi,
capire che, adulteri o no, siamo tutti peccatori e questo
ci fa recuperare la nostra umanità.
Il tuo perdono è carico di compassione,
ma chiedi anche un cambiamento,
per non continuare a fare gli stessi errori.
Gesù, tu che conosci il valore
della preghiera e del silenzio,
aiutaci a non essere impulsivi,
a riflettere e a fare appello alla nostra coscienza.
Amen

PENSIERO
Lo sappiamo bene: quaresima è tempo di conversione. Ma cosa
sia, per davvero, la conversione forse ci è un po’ meno chiaro.
Benissimo digiuni e penitenze, benissimo impegni spirituali e ma-
teriali, benissimo tutto ciò che ci ricorda che questi quaranta gior-
ni devono avere un tocco particolare per prepararci a contempla-
re e vivere in noi la Pasqua di Gesù. Benissimo tutto questo, a
condizione che non siano impegni e digiuni fine a sé stessi. Voglio
dire: se tolgo qualcosa è per condividerlo e non solo per saggiare
la mia forza di volontà; se mi impegno in qualcosa è per semplifi-
carmi e andare al centro della fede, non per assicurarmi un buon
punteggio nella classifica finale del giudizio universale.
In una frase: la conversione è un cambiamento di investimento
delle proprie energie.
Per cosa/chi investo le mie forze?
Per cosa/chi mi gioco nell’amore?
Per cosa/chi dono il mio tempo?
Per cosa/chi indirizzo le mie passioni?
Conversione è investire tutte le proprie forze sulla Parola di Gesù,
senza tentennamenti, senza paura, senza ritorni. È orientare la vita
lasciandosi portare dal soffio dello Spirito. È togliere ciò che appe-
santisce, sciogliere ciò che mi lega, ordinare ciò che mi confonde.
Maria, madre nostra e madre della speranza, aggiunga ciò che
manca alla nostra preghiera.
Don Roberto Seregni, prete Fidei Donum in Perù. Anno 2013