Il messaggio di Papa Francesco il resoconto dell'iniziativa diocesana del 4/6 a Sondrio

53ª Giornata comunicazioni sociali

Domenica 2 giugno si è celebrata la 53^ Giornata delle Comunicazioni Sociali. Come ogni anno il Papa ha diramato un messaggio dedicato. “Se internet rappresenta una possibilità straordinaria di accesso al sapere, è vero anche che si è rivelato come uno dei luoghi più esposti alla disinformazione e alla distorsione consapevole e mirata dei fatti e delle relazioni interpersonali, che spesso assumono la forma del discredito”. Mette in guardia dai rischi della rete Papa Francesco nel Messaggio per la 53ª Giornata mondiale delle comunicazioni sociali dal titolo “’Siamo membra gli uni degli altri’ (Ef 4,25). Dalle social network communities alla comunità umana”. Per il Santo Padre, “se la rete è occasione per avvicinarmi a storie ed esperienze di bellezza o di sofferenza fisicamente lontane da me, per pregare insieme e insieme cercare il bene nella riscoperta di ciò che ci unisce, allora è una risorsa”. D’altra parte, “la rete che vogliamo” è “una rete non fatta per intrappolare, ma per liberare, per custodire una comunione di persone libere”.

Clicca qui per accedere al testo completo del messaggio per la 53^ Giornata delle Comunicazioni Sociali

Nella Diocesi di Como la giornata ha avuto come momento principale un incontro a Sondrio, presso il cinema Exclesior, martedì 4 giugno, alle ore 20:45 con l’intervento di Alberto Galimberti, scrittore e docente dell’Università Cattolica di Milano, dal titolo “E’ una chiesa per giovani?”, come il suo ultimo libro.

In allegato la locandina della serata con tutti i partner dell’iniziativa diocesana: Il Settimanale della Diocesi di Como, l’Ufficio Diocesano Comunicazioni Sociali, la Comunità Pastorale di Sondrio, l’Istituto Salesiano di Sondrio, la Libreria San Paolo ed il Cinema Excelsior.

Articolo web del Settimanale dedicata all’incontro di Sondrio del 4 giugno

Pagina de Il Settimanale del 6 giugno dedicata all’incontro di Sondrio del 4 giugno